Immagine
Ciao a tutti.
Questo anno volge ormai al termine e, per dare un senso alle decine di playlist accumulate nel corso dei mesi su Spotify e iTunes, ho deciso di fare un mega nastrone di fine anno che contempla tutte le canzoni che mi sono piaciute di più negli ultimi dodici mesi. 
Ovviamente mi sono autoimposto dei filtri restrittivi, dunque ho scelto solamente le canzoni pubblicate in questo anno solare; dunque non ci saranno davvero le mie canzoni preferite dell'anno, o magari quelle che ho ascoltato di più (un esempio a caso), ma solo le più belle del 2013. 
Dunque, ecco a voi il nastrone per Dicembre! [aka Top 100 2013]

Inoltre, visto che da quando ho 13 anni tengo maniacalmente  scritto ogni titolo (con relativo voto) dei film che guardo, decido per la prima volta di dare una relativa utilità a questa occupazione di dubbio senso.
Perciò, ecco la Top 10 delle uscite cinematografiche del 2013 (e, a seguire, la top 10 dei film visti durante l'anno).

Top 10 uscite 2013
10 - Gli amanti passeggeri (Almodovàr)
9 - Blue Jasmine (Woody Allen)

8 - La migliore offerta (Tornatore)
7 - Monsieur Lazhar (Philippe Falardeau)
6 - Django Unchained (Tarantino)
5 - Sugarman (Malik Bendjelloul)
4 - The Master (PT Anderson)
3 - Cloud Atlas (Wachowski Bros)
2 - La Jaula de Oro (Diego Quemada-Diez)
1 - La Vie d'Adéle (Abdellatif Kechiche)

Top 10 visti 2013
10 - L'uomo in più (2001 - Sorrentino)
9 - Blue Valentine (2010 - Derek Cianfrance)
8 - Niente da Nascondere (2005 - Michael Haneke)
7 - La Jaula de Oro (2013 -Diego Quemada-Diez)
6 - Parla con Lei (2002 - Almodovar)
5 - Festen (1998 - Thomas Vinterberg)
4 - La Pianista (2001 - Michael Haneke)
3 - The Reader (2008 - Stephen Daldry)
2 - Sinfonia d'Autunno (1977 - Bergman)
1 - La Vie d'Adéle (2013 - Abdellatif Kechiche)
Bene. Ora, avuto il beneplacito e la benedizione del compianto Roger Ebert (il Mereghetti d'oltreoceano - o meglio il Morandini) su queste magiche liste, non resta che augurarvi un felice ultimo dell'anno nonchè un buon 2014.

 
 
Siamo nel bel mezzo dell'estate e noi Absolut Red ci siamo presi una breve pausa dai live e dalle prove.

Pubblichiamo dunque, nell'ordine, due versioni di Embryology: una è filmata dal papà della Giulia (che ringraziamo!) ad Ancona, alla Mole Vanvitelliana, i primi di giugno, presso la Biennale europea dei giovani artisti.
L'altra è filmata da Steve (che ringraziamo!), presso il Bolognetti Rocks a Bologna, dove abbiamo suonato insieme alle Altre di B il 25 luglio.

Buona estate e a presto.
 
 
 
 
Fuori dal campo Tim è una persona tranquilla e umile, che non ama apparire spesso nei media, non partecipa spesso a programmi televisivi o simili, e non possiede una propria pagina Facebook o Twitter. Ha solo un sito web nel quale comunica notizie e informazioni sulla sua fondazione. La Tim Duncan Fondation è impegnata in svariati campi, dall'educazione e lo sport dei giovani, alla ricerca nel campo della salute, specie nella lotta contro il cancro al seno.Possiede una laurea in psicologia ottenuta nei suoi anni a Wake Forest ed ama le feste in atmosfera rinascimentale, nonché il gioco di ruolo Dungeons & Dragons.

 
 

Queste sono le canzoni che io e Simone abbiamo appena suonato al Bar della Stazione di Sasso Marconi, in occasione della festa di Ponte Albano.  Ci sono alcune canzoni che su Spotify non ci sono, tra cui:
che è una canzone del nostro amico Vittorio. Quest'altra, che è del gruppo londinese del nostro amico Tommaso, è quella con cui abbiamo chiuso la serata.

Ed infine, il vivo entusiasmo dei numerosi partecipanti alla serata.
Immagine
p.s.
Le due canzoni dei Lunapop in scaletta sono state richieste da un simpatico personaggio («Squerez è l'Abbey Road italiano degli anni zero», d'altronde) che abbiamo sorpreso, pochi minuti dopo la fine del nostro set, a farsi fare fotografie mentre eseguiva degli impeccabili saluti romani, forse fomentato dalla musica del buon Cesarone Cremonini.
 
 
Questo è - o almeno dovrebbe essere - il primo post del blog di questo poco trafficato sito riguardante il nostro complesso.
Ho deciso di fare alcuni copia incolla dritti dritti dagli anni zero, al fine di celebrare il patetico primus movens di tutte le canzoni che scriviamo e che tiene in vita noialtri musicalmente, ovvero un insensatissima nostalgia di ciò che è appena successo.

1.
Questo è il blog in cui ho scritto (molto di rado, per dire la verità) per quattro anni, tra il 2006 e il 2009. 
Era l'età d'oro di Msn e dei Windows Live Spaces: pomeriggi passati su Ogame e Battleknight e prolisse chat su Messenger. Un simpaticissimo post intitolato Palindromes direttamente dal marzo del 2008, accompagnato da Yellow dei Coldplay (Parachutes è stata la mia più grande infatuazione tra i 15 e i 16 anni):

11/03/2008
Ho tre cose da dire:
1) O sole miri e le lami d’oro di male. Lei: "Rime, lo so!"
2) Ella porterà retro palle.
3) A Roma: lì è sole, mari di rame. "Lo sei là mora?"

2.
Questo, invece, è il blog del vecchio myspace degli Absolut Red: 2010, in piena myspace era (forse già un po' decadente a dirla tutta, non per noi che ci siamo iscritti a fine 2009). Questo è il primo post, scritto da Simone il 25 settembre 2010:
Gli Absolut Red esistono.

Esistono perchè pensano e perchè ogni tanto suonano.

E cantano e suonano di loro stessi e di altri,
di alti di bassi,
di silenzi,
di ricordi,
di felicità e di finte felicità,
di pianti nella notte,
e di autoerotismi venuti male,
ma a quanto pare anche di gioia (quando c'è).

Quando avranno i soldi per farlo si registreranno e vi regaleranno qualcosa di quello nell'elenco qui sopra da portarvi a casa e da mettere nel vostro stereo,in macchina o nell'iPod, fino ad allora...
E finisce così, con questi enigmatici tre puntini di sospensione.

3.
Questo è un video che ho fatto nel febbraio 2009, si intitola A F# D C ed è stato eliminato al primo turno al videocontest di cortometraggi di Sasso Marconi. 
Il titolo è da leggere non come lettere bensì come note (in notazione anglosassone): La Fa# Re Do. 
Che significa, per giove?
Ebbene, quando ai compositori antichi (non vorrei dire una cazzata ma sono quasi certo di aver letto che Bach utilizzava sovente questo stratagemma) commissionavano un brano in onore di qualcuno, era un trucco abbastanza in voga creare una melodia che fosse corrispondente alle lettere che componevano il nome della persona omaggiata. 
Sarò più chiaro: immaginiamo di assegnare a ciascun tasto del pianoforte, partendo dal do basso e contando anche i tasti neri, una lettera dell'alfabeto, in maniera ordinata. Do=a, Do#=b, Re=c, ecc.
Ora, prendiamo per esempio un nome a caso. Luca. La L corrisponde ad un La, la U corrisponde ad un Fa diesis, la C corrisponde ad un Re e la A ad un Do. Trasformando tutto in notazione anglosassone: A F# D C.
Le note del titolo compaiono diverse volte nel corto, ed anche il lego protagonista del corto le suona quando passeggia sulla tastiera. 
Fin qui andrebbe tutto bene, se non fosse che la fretta mi fece scrivere nel titolo le ultime due lettere invertite.
Dopotutto, insomma, polleg.


4.
Questo è invece il primo post del blog di Ezra Koenig, colui che diventerà il cantante dei Vampire Weekend. 
All'epoca i Vampire Weekend ancora non esistevano, ed il giovane Ezra aveva la mia attuale età (21 anni). Già il 22 aprile dell'anno successivo i Vampire avevano già scritto uno dei pezzi più belli del loro debutto capolavoro, e lo suonavano alla ADP Literary Society (114th between Broadway and Amsterdam).

20th of July, 2005

Hey EVERYBODY!
Welcome to my homepage. My name is Ezra and I'm a 21 year-old college student. I grew up in Glen Ridge, NJ and went to Glen Ridge High School (the very high school of Tom Cruise!). Right now I'm finishing up school in New York City and anxiously awaiting graduation so I can move to Terre Haute, Indiana and live in the "REAL WORLD".
The name of my homepage is "Internet Vibes". Mostly this homepage will be about music vibes and Tom Cruise vibes. Please leave comments in which you discuss the vibes. My goal is to categorize as many vibes as I can.
My favorite kinds of music are rap and rock.